Fashion

Beyond Closet: lo stile è Navy

Il Tae Yong Ko che torna a Pitti Uomo all’interno di Concept Korea, è un designer più maturo. Al centro l’American style dalle musiche, alla scenografia, alla collezione autunno-inverno 2019 che ha sfilato alle 14 in Dogana, durante il secondo giorno della manifestazione di riferimento per il menswear.

Lo stilista coreano omaggia anche il famoso fotografo statunitense Slim Aarons. E declina i suoi capi restando fedele allo stile classico: un modo per rimanere coerente in un mondo, che a colpi di click, cambia sempre più velocemente. Mentre il Classico per Tae Yong Ko, è il colore Blu Navy, sinonimo di stile, di eleganza per definizione, che non passa come un trend.

Navy, ricamato ben in vista su cappotti, felpe, pantaloni e accessori è anche l’acronimo di “New Archive of Valuable Years”: i momenti della vita, a cui è rimasto più legato interpretati con uno sguardo al futuro. Ecco gli outfit che richiamano i New York Yankees e la Harley Davidson.

Spiccano i tanti riferimenti espliciti al mondo militare (dalla marina dell’aviazione), conosciuto durante gli anni del servizio di leva nel corpo dei Marines.

Prevale lo stile rilassato chic di trench e cappotti dal taglio sartoriale, di giacche e magliette a righe, che indossavano i marinai, con foulard al collo per moderni dandy urbani. Solo gli occhiali a mascherina sono prettamente contemporanei. Poi baschi e pantaloni dallo scozzese country, pullover intrecciati e camicie.

Ci sono meno riferimenti allo stile preppy rispetto alla collezione con cui ha esordito alla Seoul Fashion Week. Gli echi del college si ritrovano solo su felpe, maglioni, giacche e pantaloni con la stampa di un bulldog. E su un cappellino da basket.

Tante esperienze di vita vissuta racchiuse nei patchwork, l’essenza stessa del marchio. Che va Beyond Closet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *