Fashion

Ecco Donatella: lo show Versace fra top e nuove regole del menswear

Mixa, sorprende, non finisce di stupire Donatella Versace, che per la collezione men FW 19 porta una carrellata di top sulla passerella della Milano Fashion Week. Prima fra tutte sempre Kaia, la figlia di una delle muse di Gianni, a cui aveva riservato l’onore di aprire la sfilata newyorkese di pre collezione donna. Fra opera lirica e musica techno sono più lontani gli echi del fratello: le stampe heritage del marchio si mescolano sapientemente a fantasie più contemporanee, sempre coloratissime per Versace’s lovers. “I love me” si legge sui pins a forma di cuore stampati sulle camice, o applicati a decine, variando forme e colori, sui caldi cappotti di lana che riscaldano questi adolescenti appena usciti dal college. Amano lo streetwear e i colori neon Versace, vestono piumini e felpe, indossano tute e luxury sneakers che abbiamo già apprezzato nella precedente collezione. Oggi però non sono di tartan, ma di un fucsia brillante. Da portare rigorosamente con i classici calzini sportivi bianchi e loggati che arrivano all’inizio dei polpacci. Dimenticate i fantasmini sia la donna che l’uomo hanno le caviglie coperte. Un trend iniziato qualche mese fa ai piedi di Bella Hadid, che Donatella veste da sera con un mini abito sexy di pelle nera e scarpe combat basse. Perché oltre alla lana di morbidi capelli e maglioni a girocollo, c’è tanta pelle in questa collezione. Il materiale identificativo della Medusa ricopre lunghi cappotti, come giubbotti, scarpe e vestiti, indossati con calze nere coprenti, sandali neon e gli immancabili calzini bianchi loggati Versace.

È la logomania il terzo motivo della collezione ben in vista anche su sciarpe e cappelli. Donatella fa sfilare una collezione ricca di capi per tutte le occasioni: abbiamo visto il tempo libero con l’informale streetwear, apprezziamo outfit da ufficio con completi sartoriali per lui e giacche e classiche gonne nere per lei. Sprazzi di rosso e di grigio, bianco e nero. Tanto oro Versace con file di orecchini e collane. E qualche tocco animalier su cappotti con revers da uomo e da donna. Un trend che non abbandona le passerelle prêt-à-porter e da Versace colora anche la testa del modello brasiliano João Knorr. Fra le tante stelle che brillano in via Savona, a Milano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *