Fashion

Westwood AW19: la battaglia ecologista di Vivienne

“Homo loquax” scritto con il rossetto rosso di una bocca di donna, campeggia all’interno della chiesa sconsacrata di St John’s Smith Square a Londra. È Vivienne Westwood che parla, attraverso i suoi modelli di tutte le età, come gli outfit, prima di prendere il microfono lei stessa alla fine dello show. Più una rappresentazione teatrale che una sfilata Autumn Winter 2019, dove gli abiti passano in secondo piano coperti da slogan ecologisti, a favore della libertà di opinione, contro il cambiamento climatico, il consumismo sfrenato, le banche e i politici.

La Brexit è un crime. Le shopping bag di cotone sono parlanti, come t-shirt di Green Peace, I grembiuli, le tuniche. Parlano ai “7 billions people that don’t know” ripetuto come un refrain da questi modelli-attori. Non conoscono il futuro del pianeta. È questo il messaggio che prevarica la collezione, fatta di cappotti tartan, completi, pullover. Baschi e stivaletti. Women in pump e calzettoni. Uomini vestiti da donne. In un universo variegato di tipi umani, dove “the future of the Planet”, prende il sopravvento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *