Fashion

JW Anderson: accessori must have in un mood zen

Fra le rocce di un giardino nipponico scorrono outfit dalle linee fluide, extra long e over. È la donna di Jonathan Anderson, che dopo aver festeggiato il decennale dalla nascita del suo marchio, torna sulle passerelle della London Fashion Week con la womenswear collection Autumn Winter 2019. In cui spiccano il gioco di volumi, l’amato layering, lo styling e i dettagli degli accessori con cui la label ha spiccato il volo. Che prendono la forma di cappellini da basket in pelle, quasi sospesi sopra le teste delle modelle impomatate e dalla crocchia bassa dell’hair stylist Anthony Turner. Lo street style si fa bon ton.

Le onde sui capelli delle modelle, riprendono le big chains dorate intorno al collo. La cintura sempre alta e nera si porta sopra o sotto la giacca-scultura. Sottolinea il punto vita di grossi maglioni extra long, come di abiti dai volumi ariosi che toccano le caviglie. O arrivano quasi a terra come gli ampi pants dal taglio maschile. Slanciati talvolta da sandali con il tacco e un curioso strascico di tulle. Anch’esso nero, in una collezione dai colori severi: una tavolozza in cui il grigio delle rocce si amalgama col black and white, il cremisi e il blu scuro. C’è spazio per poche tinte brillanti e neon. Come un soprabito giallo acido impreziosito da gioielli a catena applicati. O un long dress azzurro a stampa, che spunta sotto un’ampia cappa grigia. Poi trench con maniche a palloncino, revers e polsi a quadretti. Da portare con la nuova mini bag di culto, disegnata da Anderson e lanciata in anteprima su Instagram a pochi giorni alla sfilata: la #keytsbag.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *