Fashion

Gucci nell’immaginario di Alessandro Michele: dall’Antica Grecia alla FW19

Grida di belve feroci, flash luminosi di un caleidoscopio si riflettono sulla lunga passerella a specchio del Gucci Hub di via Mecenate a Milano. Quando un coro intona un canto dell’Antica Grecia, la τραγωδία disegnata da Alessandro Michele per la FW19 prende vita. Modelli ermafroditi indossano ampi pantaloni a vita alta dal taglio maschile, spesso fermati alla caviglia da una piccola corda. A quadri, monocolore, perfino floreali o gessati, come i completi con panciotto e cravatta indossati da lei. Che si veste anche da uomo senza perdere il suo lato femminile, slanciata da scarpe con il laccino alla caviglia sui toni del verde cupo o brillante. A cui alterna boots di camoscio o più sportwear in vernice. Le sneakers sono riservate a lui, che mentre sfila sulla mirrored runway, lascia intravedere la suola in gomma tinta di giallo neon. I calzettoni sono vistosamente lavorati, anche le calze diventano più di un accessorio.

Formale e sportwear, knight and day. L’universo Gucci sceglie tutti i colori della tavolozza, fa luccicare i mini dress femminili con migliaia di paillettes, utilizza la pelliccia fur free per decorare i cappotti con revers delle modelle, che nell’uomo diventano variopinti. Il classico viene rivisitato da Alessandro senza perdere la sua anima, come i mocassini in pelle GG da tenere in entrambe le scarpiere. Belle, dello stesso materiale, anche le cartelle a mano pensate per il menswear, che diventano mini ed evening, in mano o sulla spalla delle modelle. Che nascondono il volto dietro maschere di bronzo finemente cesellate, a macchia di colore o spiked mask di ispirazione veneziana. Vistose borchie sporgenti. Agli orecchi placche dorate ispirate dal lavoro a 24 carati “Fashion Fiction #1” dell’artista Eduardo Costa del 1966, pubblicato su Vogue due anni più tardi. Mentre è dagli archivi della maison che lo stilista crea il nuovo modello di Gucci Sylvie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *